Come affrontare il paziente che lamenta dolore in una parte del corpo? Quali manovre ci permettono di capire i meccanismi che lo generano? Quali elementi ci permettono non solo di capirne l’origine ma anche di programmare una cura appropriata ed efficace? E’ chiaro che si deve seguire un metodo che ci guidi nel labirinto in cui entriamo raggiungendo ogni volta precisi e successivi traguardi.  La diagnosi e quindi la cura non può basarsi sull’intensità del dolore dichiarato, non può vivere nel dilemma tra nocicettivo e neuropatico o ancor più essere trascinata dal termine “cronico” con cui vengono etichettati i dolori che per vari motivi perdurano nel tempo. La diagnosi deve tener conto di quali tessuti sono stati coinvolti, di quale meccanismo patogenetico è insorto e di quanti fattori di stimolazione di volta in volta agiscono, senza dimenticare il contesto psicosociale.

Available courses

CORSO DI DIAGNOSI DEL PAZIENTE CON DOLORE

Seguire un metodo che sia in grado di guidare nel percorso di diagnosi e di scelta delle cure è, a nostro avviso, il passo fondamentale che deve compiere chi vuole avvicinarsi al paziente con dolore.  L'immagine che vedete è il quadro dell'ottocento di Luigi Rossi (Fondazione Cariplo) dal titolo "La scuola del dolore". L'ho riportato per sottolineare che, accanto alla conoscenza dei principi fondamentali riguardanti la diagnosi e la cura dl dolore è fondamentale la frequenza presso un ambulatorio per "vedere" il dolore. GUARDA QUI IL PROGRAMMA MODALITA' DI PAGAMENTO: Carta di credito o PayPal: cliccando il link sottostante e seguendo la procedura di iscrizione. Bonifico: Se nuovo utente eseguire la procedura di registrazione,  l'iscrizione al corso verrà attivata entro …
  • Teacher: cesare bonezzi